SEO per e-Commerce: 7 consigli per ottimizzare le pagine di categoria del tuo sito

Lo sapevi che il 38% di tutto il traffico verso i siti di e-commerce proviene dai motori di ricerca?

I motori di ricerca giocano un ruolo fondamentale nel veicolare traffico qualificato verso il tuo business.

Detto ciò, se vuoi che gli utenti trovino le tue pagine nei risultati di Google, specialmente le tue pagine di categoria, devi investire nell’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO).

Ma come si fa la SEO per le pagine di categoria di un e-commerce?

In questa guida, ti indicheremo sette consigli per ottimizzare le pagine di categoria per il tuo e-commerce, ovvero:

  1. Integrare parole chiave rilevanti
  2. Ottimizzare gli heading delle categorie
  3. Ottimizzare i metadati
  4. Aggiungere del testo SEO su ogni categoria
  5. Integrare i breadcrumb
  6. Avere una URL chiara per ogni pagina di categoria
  7. Aggiungere il testo ALT alle immagini

Continua a leggere per scoprire di più!

Integrare parole chiave rilevanti

Come su ogni pagina, occorre integrare parole chiave rilevanti all’interno delle tue categorie se vuoi che si posizionino nei risultati di ricerca.

Quando gli utenti cercano online, utilizzano delle parole chiave precise per trovare ciò di cui hanno bisogno.

Puoi svolgere una ricerca di parole chiave utilizzando uno dei tanti strumenti appositi, fra i quali Ubersuggest oppure SEMRush, che possono aiutarti a trovare termini rilevanti per le tue pagine da usare nei sottotitoli e nel testo del corpo.

È importante concentrarti sulle parole chiave più rilevanti per la tua pagina di categoria.

Per esempio, se sul tuo e-commerce hai una pagina di categoria dedicata all’illuminazione, parole chiave come “pannelli LED” sono rilevanti per la pagina. 

Mentre è generalmente consigliato attenersi a parole chiave a coda lunga contenenti tre o più parole, è un po’ difficile farlo con le pagine di categoria.

Dal momento che le pagine di categoria sono ampie per definizione, tendono ad essere associate a parole chiave più generiche, come “illuminazione a LED” invece che a “lampada a LED per l’ufficio in casa”.

È tuttavia possibile utilizzare parole chiave a coda lunga, laddove appropriato.

Per esempio, il sito www.lampade.it fornisce un’intera panoramica testuale dei prodotti sulla sua pagina di categoria di illuminazione che include numerose parole chiave a coda lunga rilevanti, come “lampade da incasso in mobili e pensili”. 

Anche nel caso in cui non sia possibile per te usare parole chiave a coda lunga per i titoli delle tue sottocategorie, puoi trovare altri modi unici per intrecciare queste parole chiave e aiutare le pagine di categoria a posizionarsi per risultati di ricerca più rilevanti a guidare i lead maggiormente qualificati.

Ottimizzare gli heading delle categorie

Se vuoi sapere come ottimizzare le pagine delle categorie del tuo sito e-commerce, inizia modificando gli heading di categoria.

Google sfrutta gli heading di categoria per determinare il contesto delle tue pagine, mentre gli utenti li utilizzano per capire se sono nel posto giusto sul sito.

Quando crei i gli heading di categoria, assicurati che siano rilevanti e che includano le parole chiave più consone alla tua pagina.

Per esempio, poniamo che tu abbia una pagina di categoria dedicata agli utensili per la cucina.

Usare un titolo di categoria come “Cucinalo e servilo caldo!” è certamente accattivante, ma non fornisce alcun contesto per la pagina.

Se il motore di ricerca scansionasse quella pagina, penserebbe che tratti di ricette piuttosto che di utensili da cucina.

Invece, se inserisci un titolo di categoria pertinente, come “utensili per la cucina” o “pentole e stoviglie”, funzionerebbe meglio perché fornisce un contesto alla tua pagina. 

Creando titoli di categoria pertinenti, aiuterai a fornire contesto ai motori di ricerca, in modo che le tue pagine di categoria possano posizionarsi nei giusti risultati di ricerca.

Ottimizzare i metadati

Se vuoi fare in modo che le pagine di categoria siano ottimizzate per la ricerca organica, devi ottimizzare i tuoi metadati.

I metadati sono costituiti da due componenti:

  • Title Tag: Il title tag è quello che gli utenti vedono per primo nei risultati di ricerca. Fornisce agli utenti e ai motori di ricerca il contesto della tua pagina.
  • Meta description: La meta description è quel breve trafiletto che appare sotto il title tag. Questa descrizione dà una anteprima di ciò che l’utente si può aspettare di trovare sulla tua pagina. 

 Mentre i motori di ricerca usano solo il title tag per determinare la pertinenza della pagina, entrambi i meta dati sono fondamentali per aiutare gli utenti a decidere se la tua pagina di categoria offre loro ciò di cui hanno bisogno.

È dunque importante ottimizzare questi tag per far sì che gli utenti clicchino sul tuo link ed esplorino la tua pagina di categoria, in modo che la tua pagina si posizioni più in alto nei risultati di ricerca.

Per ottimizzare i meta dati, dovrai:

·      Rispettare i rispettivi limiti di caratteri (60 per il title tag, 155 per la meta description)

·      Integrare la parola chiave principale associata alla pagina in entrambi gli elementi

·      Rendere i tuoi meta tag descrittivi e chiari

Aggiungere testo SEO nella categoria

Quando fai SEO per le pagine di categoria dell’e-commerce, è importante aggiungere nel testo ottimizzato all’interno di esse. Quando la gente pensa alle pagine di categoria, spesso pensa a pagine che hanno sottocategorie con icone per ogni categoria di prodotto. 

Ma le pagine di categoria non devono limitarsi alle sottocategorie con le icone. Puoi aggiungere sezioni di testo alle tue pagine per renderle più descrittive.

Queste descrizioni possono aiutarti a fornire maggiore contesto per i motori di ricerca, così le tue pagine di categoria si posizionino meglio.

Prendi il sito Target, ad esempio – la loro pagina della categoria cucina e sala da pranzo contiene una sezione con brevi descrizioni di diversi prodotti. 

Queste descrizioni sono sintetiche e chiare, e contribuiscono a fornire un po’ più di contesto rispetto alla pagina.

 Puoi aggiungere brevi descrizioni alla tua pagina di categoria per aiutare a fornire al tuo target più contesto e creare opportunità per integrare parole chiave rilevanti.

 Di conseguenza, fornirai più contesto anche ai motori di ricerca, in modo che le tue pagine possano posizionarsi meglio nei risultati di Google.

Integrare i breadcrumb

Quando ottimizzi le pagine di categoria per l’e-commerce, assicurati di aggiungere la navigazione breadcrumb al tuo sito. La navigazione breadcrumb è vantaggiosa sia per gli utenti che per i motori di ricerca. 

Per gli utenti, in quanto in questo modo sanno esattamente dove si trovano sul tuo sito. Non c’è niente di più frustrante che perdersi e cercare di tornare alla pagina precedente. Grazie alla navigazione breadcrumb, però, gli utenti sanno dove sono e come tornare indietro.

Per quanto riguarda i motori di ricerca, le “briciole di pane” forniscono ai motori di ricerca una gerarchia del tuo sito web, che li aiuta a capire quali pagine sono più importanti sul tuo sito.

Inoltre, i breadcrumb possono ridurre la frequenza di rimbalzo perché gli utenti cliccano su un link all’interno della navigazione per tornare indietro piuttosto che sul pulsante indietro presente nel browser. 

Implementando la navigazione breadcrumb, puoi contribuire ad ottimizzare le tue pagine di categoria e fornire agli utenti un’esperienza migliore.

Avere una URL chiara per ogni pagina di categoria

Per ottimizzare le pagine delle categorie di un e-commerce, è necessario avere una URL chiara.

Come avviene con la navigazione breadcrumb, l’URL fornisce ai tuoi utenti una indicazione chiara rispetto a dove si trovano sul tuo sito. È dunque vantaggioso avere una URL chiara in modo che gli utenti possano navigare facilmente le tue pagine.

Per non parlare del fatto che i motori di ricerca usano le URL per determinare la rilevanza della tua pagina nei risultati di ricerca. È importante quindi avere una URL ottimizzata in modo da potervi inserire parole chiave pertinenti.

Immagina di navigare su un sito e di vedere questa URL:

www.sito.it/rweyuyweiewryewirewu

Né tu né un motore di ricerca avreste la minima idea di dove vi trovate nel sito.

Questa URL non è parlante e non fornisce alcun contesto per la tua pagina di categoria.

Prendi invece questa URL:

www.sito.it/lampade-led-per-soggiorno

Grazie a questa URL, l’utente può vedere dove si trova nel sito, ovvero sulla pagina dedicata alle lampade a LED per il soggiorno.

Avere una chiara struttura di URL rende semplice sia per i visitatori che per i motori di ricerca capire il contesto della tua pagina e dove esse si colloca nella gerarchia complessiva del sito.

Aggiungere il testo ALT alle immagini

L’ultima cosa che è necessario per ottimizzare le pagine di categoria per l’e-commerce è aggiungere il testo alt alle tue immagini.

I motori di ricerca non possono leggere le immagini, quindi hanno bisogno di un aiuto.

Dal momento che le pagine di categoria di un e-commerce sono generalmente ricche di immagini, tramite l’alt text puoi risolvere il problema. L’alt text ti permette di aggiungere una descrizione nel back-end della tua immagine.

È un modo eccellente per far sì che anche le tue immagini contribuiscano al posizionamento del sito web nella ricerca.

Per non parlare del fatto che sono molto utili da avere qualora le immagini non si carichino o se le persone utilizzano degli screen reader.

Puoi usare il tuo testo alt come un’opportunità per integrare le parole chiave principali, a condizione che il contesto sia corretto. Non esagerare con le parole chiave per cercare di aiutare i posizionamenti.

Per esempio, se pubblichi una foto di una pentola blu scuro, potresti inserire come alt text “pentola blu scuro sul bancone di legno della cucina”.

Inizia ad ottimizzare le pagine di categoria del tuo e-commerce

La SEO per le pagine di categoria dell’e-commerce è fondamentale se vuoi che le tue pagine si posizionino nei risultati di ricerca e portino traffico qualificato al tuo sito e ai tuoi prodotti.

Se non hai il tempo di ottimizzare le pagine di categoria per l’e-commerce, il team di Human SEO può aiutarti.

Contattaci per raccontarci il tuo progetto!